Giardinaggio, ortaggi da piantare ad Aprile

32
Ortaggi in Aprile

Aprile è il mese primaverile per eccellenza: le temperature cominciano a riscaldarsi, le giornate si allungano e il rischio di gelate è molto limitato. È in questo mese che si possono cominciare a piantare tutte quelle colture che dovranno poi essere raccolte in estate. L’unica cosa a cui occorre fare attenzione è l’escursione termica tra il giorno e la notte, dal momento che in questo mese le notti possono essere ancora molti fredde e rovinare le piantine più giovani. Vediamo, allora, quali piante e ortaggi possono essere piantare nel mese di aprile.

In aprile è consigliato piantare ortaggi che presentano comunque una buona resistenza al freddo, in virtù di quanto detto sopra in relazione all’escursione termica tra giorno e notte. Gli ortaggi che possono essere tranquillamente piantati anche nei prossimi giorni di questo mese sono:

  • Rucola
  • Indivia
  • Scatola
  • Lattuga
  • Cavoli primaverili
  • Porri
  • Prezzemolo
  • Spinaci
  • Coste
  • Carciofi
  • Barbabietola

Per quanto riguarda, invece, tutte quelle piante tipicamente estive come i pomodori, le melanzane, i peperoni, i cetrioli o le zucchine, ad esempio, è consigliabile aspettare almeno la fine del mese prima di procedere con i trapianti, per evitare che gelate tardive possano compromettere la loro crescita.

Tra i frutti che possono essere piantati in questo mese ci sono i meloni e le angurie.
La maggior parte degli ortaggi e delle piante che abbiamo citato fino ad ora possono tranquillamente essere piantati anche in vaso sul terrazzo.

Il mese di Aprile, però, è anche io mese in cui si possono raccogliere gli ultimi frutti delle colture invernali come ad esempio:

  • Spinaci
  • Catalogna
  • Cipolla
  • Porro
  • Topinambur

Prima di procedere con la semina o il travaso delle piantine fatte germogliare in semenzaio, è fondamentale preparare il terreno ad accogliere le nuove piante. Come prima cosa è fondamentale eliminare tutte le erbe spontanee infestanti che in questo periodo tendono a proliferare grazie alle piogge abbondanti e all’aumento delle temperature.